Ansia – Come combatterla per vivere meglio

Assieme alla tristezza e alla rabbia, l’ansia è una delle tre emozioni che causano molti problemi in ambito sociale, soprattutto quando sfuggono di mano. I sintomi dell’ansia sono fisici, mentali e comportamentali. Battito cardiaco accelerato, tremori, sudorazione eccessiva, nausea e secchezza delle fauci sono i sintomi fisici più frequenti. I sintomi mentali sono paura, preoccupazione e distrazione. Da un punto di vista comportamentale senti il disperato bisogno di scappare. Uno stato di ansia costante può portare a condizioni gravi come ad esempio la depressione o il disturbo d’ansia generalizzato.

Disturbi d’ansia e vita sociale

Vivere in uno stato di ansia non è una sensazione piacevole. Nella sua massima espressione (attacchi di panico) è addirittura terrificante. Quando l’ansia è generata da una situazione specifica, piuttosto che dallo stress quotidiano, ti impedisce di fare molte cose. Il messaggio percepito dal tuo cervello è molto semplice: “Ogni volta che sei in questa situazione, proverai sensazioni terribili. Se eviterai questa situazione ti sentirai meglio.”

Il problema è che questa reazione è spesso in contrasto con i tuoi interessi. Se l’ansia è legata ad una circostanza particolare, tutto sommato non è un gran problema. Ma molto spesso la causa dello stato ansioso è qualcosa di molto comune. Ad esempio socializzare ad una festa o esprimere la tua opinione ai tuoi amici o invitare qualcuno ad uscire. Evitare queste situazioni ti farebbe rinunciare a momenti importanti della tua vita sociale. Il risultato è spesso uno stato di isolamento per non dover fronteggiare queste paure.

Ciò che una persona ansiosa deve fare è affrontare la propria ansia di petto e imparare a controllarla.

Serve esperienza per combattere l’ansia

Quando vivi uno stato ansioso per la prima volta sei colto impreparato perché è una cosa spaventosa e per nulla familiare. La reazione istintiva è quella di concentrarsi sulle proprie sensazioni senza smettere di pensare a cosa sta succedendo. Man mano che gli episodi si ripetono, inizierai a prendere confidenza con ciò che ti sta accadendo.

Se combini questa consapevolezza con alcune tecniche di controllo, avrai tutti gli strumenti necessari per gestire il nervosismo. Nei primi minuti, l’ansia ti coglierà sempre impreparato. Dopo qualche istante, sarai in grado di vedere le cose dalla giusta prospettiva, analizzare ciò che sta succedendo e ripetere a te stesso “Il mio battito cardiaco sta accelerando. Tra un po’ mi verrà la nausea e inizierò a tremare. Adesso adotto la tecnica di respirazione perché di solito funziona in queste circostanze.” La consapevolezza di ciò che sta succedendo, contribuisce notevolmente a ridurne l’intensità.

I sintomi dell’ansia sono fastidiosi, ma innocui

Uno dei motivi per cui molte persone credono che l’ansia sia un problema grave, è il fatto che sono convinte che sia una cosa terribile e intollerabile e sono disposte a fare di tutto per evitare le sensazioni che derivano da essa. Non appena si manifestano i primi sintomi, vanno nel panico e si costringono a fuggire dalla causa del loro problema. Potresti drasticamente cambiare il tuo rapporto con l’ansia se ti fermassi a riflettere che, a parte essere una sensazione spiacevole, non ti ucciderà e non c’è motivo di fuggire.

È normale sentirsi ansiosi

Ogni persona è ansiosa di tanto in tanto. Ci sono cose nella vita che ci rendono nervose. A tutti capitano delle giornate storte, ma è ok se sul lungo periodo queste sono solo una piccola parte rispetto ai giorni positivi. A volte credi di dover trovare un modo per non provare mai più ansia. Alla fine arrivi ad un punto morto perché cerchi in tutti i modi di eliminare totalmente ogni sintomo prima di poter vivere una vita normale. Questo non succederà mai. Fa parte della natura umana e della vita di provare sensazioni negative di tanto in tanto. Questo sembra ovvio, ma ogni tanto ce ne dimentichiamo.

Sentirti ansioso non vuol dire che sei debole perché sei un codardo che non sa controllare le tue emozioni. È normale sentirsi nervosi in determinate circostanze. È assolutamente normale sentirti ansioso se cominci un nuovo lavoro la settimana prossima. Non c’è niente di sbagliato a sentirsi a disagio.

Ascolta la tua ansia

L’ansi di per sé non è poi così male. Ti avverte dei pericoli a cui dovresti prestare attenzione. L’ansia ti fa preoccupare per un esame da preparare, altrimenti finiresti per ricordartene solo all’ultimo minuto. Essere nervoso per la rata del mutuo ti fa stare più attento a come spendi i soldi durante il mese. Tutti sappiamo che l’ansia può essere inappropriata a volte. Le tue paure potrebbero essere esagerate e poco realistiche. Potresti ritrovarti a preoccuparti di eventualità molto poco probabili.

Ciò che ti sto per dire può sembrare strano, ma cerca di ascoltare ciò che l’ansia cerca di comunicarti. Una parte del tuo cervello è convinta che dovresti essere preoccupato per ciò che sta succedendo. Se cerchi di scacciare l’ansia, la tua mente continuerà a cercare di convincerti che sei in pericolo. Se invece prendi consapevolezza del pericolo e lo metti nelle giuste proporzioni, l’intensità del tuo senso di disagio si ridurrà notevolmente se non addirittura scomparire.

Per esempio, diciamo che sei nervoso perché sei disoccupato e devi trovare lavoro. Se ogni volta che senti crescere l’ansia, cerchi di mandarla via, continuerà a tornare sempre più intensa. Se ti prendi un minuto per ascoltare ciò che il tuo cervello ti sta dicendo e poi dici a te stesso “Devo veramente trovarmi un lavoro, mettiamoci all’opera”, rimarrai sorpreso da quanto facilmente l’ansia smetterà di perseguitarti. La cosa importante è che tu ascolti veramente il messaggio che il tuo cervello ti sta inviando e che ti riprometta di agire per risolvere il problema. In un certo senso hai risolto la situazione per cui ti sentivi ansioso, così che per l’ansia non c’è più alcuna ragione d’essere. In realtà non hai risolto nulla, ma alcune volte anche solo ripromettersi di fare qualcosa è sufficiente.

Firma Marco Lombardo

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 0.0/5 (0 votes cast)

Rispondi