Ti senti escluso? Scopri come non passare inosservato

Un problema sociale molto comune consiste nel credere di essere ignorato dai propri amici. Ti sembra che quando esci con loro, a nessuno importi se tu ci sia oppure no. Ti senti escluso e arrivi addirittura ad avere l’impressione che gli altri si dimentichino di te quando non siete assieme. È una situazione difficile da vivere ed è facile diventare insicuri. Puoi addirittura arrivare a chiederti se davvero gli piaci oppure no.

Alcune situazioni che ricordano questa condizione possono essere:

  • quando sei fuori con i tuoi amici, nessuno ti rivolge la parola
  • non vieni mai invitato agli eventi che gli altri fanno assieme. Non fai niente nel week-end e al lunedì scopri che tutti hanno fatto qualcosa senza di te
  • se vuoi essere incluso nei piani dei tuoi amici, devi continuamente stargli addosso per sapere cosa fanno. Tutti gli altri sembrano essere coinvolti molto di più

Non puoi sapere in nessun modo cosa passa per la testa delle altre persone. Esattamente come nelle altre situazioni in cui non ti piace il comportamento dei tuoi amici, è molto difficile risolvere la situazione fintanto che non sai cosa pensano veramente. È però possibile elencare alcune alternative plausibili. Magari la tua sensazione di essere escluso è tutto un malinteso oppure ci sono degli elementi su cui puoi lavorare per essere coinvolto di più. O addirittura puoi decidere che trovare un altro gruppo di amici sia la migliore soluzione per te.

Modi con cui un gruppo sociale ti è indifferente

Ci sono alcune tipologie generali di situazioni in cui un gruppo genera un senso di esclusione per uno dei suoi elementi:

  • sei solo un elemento marginale del gruppo
  • piaci a tutti, ma è facile che non ti notino
  • non sei un elemento adatto a quel tipo di gruppo. Tutti continueranno a uscire con te, ma non vorranno mai coinvolgerti veramente

Sei solo un elemento marginale del gruppo

A volte il gruppo può ignorarti semplicemente perché non ti conosce bene. Non sei amico stretto di nessuno degli altri membri del gruppo. Quando arriva il momento di organizzare qualcosa e di scegliere chi invitare, semplicemente non sei in cima alla lista. Il problema si presenda quando pensi di essere un elemento importante del gruppo e ti chiedi perché non ti vogliano vedere.

Essere un elemento marginale di un gruppo non è nè una cosa buona nè cattiva. Dipende da cosa desideri. Se vuoi legare di più con chiunque, allora è qualcosa su cui devi lavorare. D’altro canto, non puoi essere il “migliore-amico-di-sempre” di tutti quelli che incontri. Potresti non avere nessun problema ad aggregarti ad un gruppo in una modo molto più superficiale. Potresti apprezzare un tipo di relazione più del tipo “conoscenza amichevole“.

Se conosci solo uno o due elementi del gruppo, ma non interagisci mai veramente con gli altri membri, è probabile che tutti ti vedano come elemento marginale.

Sei un po’ troppo silenzioso quando esci con i tuoi amici?

Se non sei particolarmente loquace, potresti passare inosservato al tuo gruppo sociale. A volte le persone si accorgono che sei particolarmente silenzioso e fanno di tutto per includerti. Può anche accadere che man mano che i tuoi amici vengono coinvolti dalla conversazione, o nelle attività che stanno svolgendo, la loro attenzioni si sposti sulle persone che stanno partecipando attivamente. La persona silenziona semplicemente esce dall’attenzione del resto del gruppo. Capita anche che notino che sei particolarmente tranquillo, pensino qualcosa del tipo “ehi, Marco non sta parlando molto” e ritornino a partecipare alla conversazione in cui erano coinvolti prima.

Se sei silenzioso molto spesso, la gente potrebbe addirittura inconsciamente pensare “Marco non parla mai tanto. Ho anche provato qualche volta a coinvolgerlo nei nostri discorsi. Se non vuole parlare con noi allora è un suo problema. Non è compito mio coinvolgerlo nella conversazione tutte le volte. Ho altri amici qui con cui posso chiacchierare senza dovermi sforzare. Mi concentrerò su di loro“. Sono pensieri che non dimostrano grande sensibilità, ma di solito la gente non pensa in modo gentile ed educato. Potrebbero semplicemente decidere, spesso senza mai dirlo espressamente, che, se continui a non dire una parola, allora puoi continuare a startene per i fatti tuoi.

È possibile che i tuoi amici ti escludano di proposito. Potrebbero rendersi conto che dal momento che non dici mai un gran che, non c’è motivo per invitarti. È comunque possibile che tu piaccia loro come persona, ma che non abbiano particolare interesse ad invitarti fuori. Possono addirittura pensare che dal momento che sei silenzioso, sei tu a non apprezzare la loro compagnia e ti fanno semplicemente un favore a non invitarti.

Se sei troppo silenzioso e vieni ignorato per questo motivo, la soluzione è parlare di più. Questo può sembrare difficile se sei timido o semplicemente non sai cosa dire, ma è qualcosa su cui puoi lavorare, cercando di essere più a tuo agio a parlare o aumentando gli argomenti a tua disposizione.

Quando sei con i tuoi amici, prendi mai parte alle attività che fanno loro, o ti tieni in disparte?

Non partecipare mai fa quasi lo stesso effetto che essere troppo silenziosi. Quando un gruppo di amici è fuori e stanno tutti facendo qualcosa assieme come chiacchierare, giocare o ballare, alcune persone partecipano, altre si tirano indietro e stanno in disparte. Se non partecipi mai quando sei fuori con i tuoi amici, loro potrebbero spostare la loro attenzione lontano da te e verso quelle persone che stanno facendo qualcosa con loro. Quando viene il momento di organizzare qualcosa per il futuro potrebbero non pensare a te, perché è già capitato che non hai voluto unirti a loro. Potrebbero anche ragionevolmente pensare che non ti piacciano le attività che fanno di solito, ed evitano di invitarti perché tanto non saresti voluto venire lo stesso.

Mentre stai facendo qualcosa con i tuoi amici, passi inosservato perché la gente non si sta creando dei ricordi che includono anche te. Per esempio sei al parco con un gruppo di persone a alcune di loro decidono di fare due tiri a calcio. Decidi di non partecipare e stare a guardare. Nessun problema, non si infastidiranno per questo. Ma mentre giocano e si divertono, si creeranno nuovi ricordi tra di loro. Si creano delle associazioni mentali per cui è divertente uscire con certe persone. Queste persone saranno le prime ad essere contattate quando vorranno trovare qualcuno da invitare la prossima volta che avranno voglia di divertirsi. Se stai sempre in disparte, non farai mai parte di questi ricordi. Sarai sempre come parte dello sfondo.

Sei veramente compatibile con quel gruppo di amici?

Quali sono gli elementi che ti rendono incompatibile con un gruppo di amici? Il primo motivo e il più ovvio è il fatto che non c’entri niente con le persone con cui esci. Se sei molto diverso da un gruppo di persone è molto difficile che tu riesca a diventare loro amico. A volte finisci a far parte di un gruppo per svariate ragioni, ma non è detto che una volta dentro, tu vada a genio a chiunque. Tutte i membri del gruppo potrebbero essere persone gentili e tu potresti piacere loro come persona, ma in fin dei conti, tu sei diverso da tutti gli altri.

Alcuni modi con cui puoi finire in un gruppo con cui sei incompatibile sono:

  • sei amico di uno o due membri di un gruppo, ma gli altri elementi non hanno molto in comune con te
  • il gruppo è formato da colleghi di lavoro o compagni di classe. Quando ci si ritrova, va bene far partecipare anche altri colleghi e compagni di classe, ma è possibile che ci siano anche grosse diversità tra i vari elementi del gruppo
  • il gruppo è composto dagli amici del tuo partner e sei stato incluso per forza
  • all’inizio il gruppo era formato da amici molto stretti, ma con il passare del tempo il gruppo ha incluso nuove persone e ha perso vecchi elementi

Se decidi di non avere niente più a che vedere con il tuo gruppo, potresti volerlo lasciare o cercare di sistemare le cose. Se avete interessi e valori completamente diversi, probabilmente staresti molto meglio assieme a qualcun altro. In ogni caso, lavorando su te stesso e acquisendo nuove abilità sociali, potresti iniziare a legare meglio con tutti e avere qualcosa di più da offire loro.

Hai gli stessi interessi dei tuoi amici?

Un modo in cui puoi essere in disarmonia con il tuo gruppo è il fatto che molti dei suoi elementi amino fare qualcosa che a te non piace. Oppure le loro attività potrebbero piacere anche a te, ma non riesci a competere al loro stesso livello. Quando questo accade, non devi sorprenderti di non essere sommerso da inviti a partecipare. Per esempio, non ti piacciono i videogiochi o non ci hai mai giocato in passato o non sai giocare al loro stesso livello di difficoltà. Se il gruppo sta pensando di organizzare una serata esclusivamente dedicata ai videogiochi, è abbastanza probabile che non ti chiedano nemmeno se vuoi partecipare.

A volte potresti semplicemente frequentare un gruppo di idioti

Il più delle volte quando i tuoi amici ti sembrano indifferenti in realtà non hanno alcuna cattiva intenzione nel farlo. A volte però finisci per frequentare “amici” a cui non piaci per niente, ma non te lo vengono neanche a dire. Preferiscono invece fartelo capire in modo subdolo, prendendoti in giro spesso perché sperano che tu recepisca il messaggio e ti levi di torno.

Firma Marco Lombardo

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 4.2/5 (12 votes cast)
Ti senti escluso? Scopri come non passare inosservato, 4.2 out of 5 based on 12 ratings

4 Replies to “Ti senti escluso? Scopri come non passare inosservato”

  1. caro marco, io frequento l’ azione cattolica vivevo e sto vivendo sempre su questo fatto che mi escludono perché sono solo invidiosi e parlano male delle altre persone. quando sei fuori con i tuoi amici, nessuno ti rivolge la parola capitava questo spesso. poi avevo litigato con un mio ex migliore amico e il gruppo era diventato qualcosa di orribile. anche io ho dei difetti che raccontavo tutto. ora che ho 21 anni mi considerano che sono una pazza, una non normale, inventano la mia vita, fanno scherzi telefonici, mi chiamano alle serate grandi per essere insultata e si divertono. ma io l’ ac non lo lascio per niente. ora che ho imparato che più sparlano e più sono contenta. perché io non ho niente di raccontare di loro fuori. adesso mi sono dimenticata come si fa un amicizia e ho paura che questi influenzano persone che ho conosciute cosa facevo io nel passato. non sanno che le persone cambiano e loro che stanno da anni si sembrano uguali. io credo chi sta nel gruppo la persona non riesce a guardare i difetti.

    • È davvero brutto quando i tuoi amici ti prendono in giro. Ti consiglio di non farti mettere i piedi in testa e di cercare di far loro capire che il loro comportamento ti ferisce. Se sono veramente tuoi amici capiranno; se invece non lo sono allora sarà giunto il momento di trovare un nuovo gruppo di amici. Qualche tempo fa ho scritto un articolo proprio su questo argomento che ti consiglio di leggere:

Rispondi