Guest post – Nella propria vita sentimentale è d’aiuto avere un largo circolo di amicizie?

Questo articolo è stato scritto da Luca Leonardi: Master Trainer di Seduzione, fondatore di Nuova Seduzione Naturale e votato dal web come Miglior Seduttore e Miglior Insegnante di Seduzione in Italia per l’Anno 2014.

 Nella propria vita sentimentale è d’aiuto avere un largo circolo di amicizie?

Questa è la domanda alla quale rispondo in questo articolo.
Per i più impazienti lascia che ti dica subito che la risposta è: “si, avere tanti amici è sicuramente d’aiuto per la propria vita sentimentale, e questo vale sia per gli Uomini che per le Donne“.

Andiamo però più in profondità nell’argomento visto che capire i motivi che portano ad una determinata affermazione spesso è più importante dell’affermazione stessa.

Innanzitutto credo che sia opportuno specificare una cosa estremamente importante riguardo a quello che la Seduzione è e che la Seduzione non è, in modo da permettere la lettura dell’articolo con mente aperta e senza pregiudizi.

Parlo di pregiudizi perché sfortunatamente, il mondo della Seduzione fin troppo spesso viene è vittima di vergogna e credenze negative.
La vergogna ed il rigetto che molti Uomini possono avere per questo specifico ambito formativo, sono dovuti ad un processo psicologico che porta il Maschio a sentirsi estremamente sminuito quando recepisce il messaggio “tu non sei abbastanza in gamba per avere delle Donne“, quindi che non è abbastanza in gamba per soddisfare il proprio, naturale, istinto a riprodursi.

Sfortunatamente ci sono molti miei “colleghi” che non solo non smentiscono questa credenza ma addirittura la avvalorano affermando che per poter sedurre bisogna apportare cambiamenti anche molto radicali alla propria, personale, essenza.

Quindi lasciami cominciare dicendo che “Seduzione” non significa cambiare te stesso e non significa che non sei abbastanza in gamba anzi, molti degli insegnamenti forniti (sempre che siano forniti da qualcuno effettivamente competente) sono finalizzati solo ed unicamente all’eliminazione delle paure che impediscono fin troppo spesso alle persone di mostrarsi e valorizzarsi esattamente per quello che naturalmente sono: cosa estremamente importante visto che veramente in troppi pensano che per avere successo con l’altro sesso sia necessario mentire e nascondere delle caratteristiche che, a causa di determinate esperienze, sono state categorizzate erroneamente come “negative”.

Molte Donne invece, trovano la Seduzione maschile estremamente amorale, ed anche questo spesso è dovuto ad una scarsa conoscenza dell’argomento in favore della conoscenza di molti “luoghi comuni” ed anche per colpa dell’atteggiamento di molti Uomini che, effettivamente, sembra siano più interessati ad arrivare “nelle mutandine” (mi perdonerai, già lo so, questa “licenza poetica) della ragazza di turno a qualsiasi costo, invece di ricercare qualcosa in più.

Questo porta molte Donne a categorizzare la Seduzione come un’insegnare agli Uomini delle tecniche schematiche, basate molto spesso su recite e menzogne, solo per riuscire ad ottenere un risultato puramente sessuale e spesso molto poco etico tramite tentativi di circuire la Donna.

E’ assolutamente necessario non confondere quindi quello che la Seduzione è veramente, ovvero insegnare agli Uomini ad esprimere senza paure di sorta quello che realmente sono con quelle che invece sono “tecniche da bar” che nella maggior parte dei casi neanche funzionano, e che preferisco riservare ad insegnanti interessati solo ai soldi di chi si rivolge a loro e che quindi forniscono cose “attraenti” ma estremamente poco efficaci ed amorali.

Adesso che abbiamo messo in chiaro questo, sei in grado di recepire correttamente quello che sto per dirti sull’argomento originale di questo articolo, senza che la tua mente lo rifiuti a prescindere solo perché “vabè, ma tanto è uno che insegna Seduzione e Seduzione è una cazzata“.

Esistono tre motivi principali per cui avere un largo circolo di amicizie aiuta nelle situazioni sentimentali, due sono esattamente identici sia per il Maschio che per la Femmina, mentre l’ultimo  riguarda solo il sesso maschile..

Il Primo motivo riguarda semplicemente le possibilità di incontrare la persona giusta.

Se anche è vero infatti che Maschio e Femmina sono portati per una questione di sopravvivenza della specie umana ad  essere sessualmente attratti uno dall’altro seppure in minima parte, è anche vero che man mano che ci siamo evoluti come razza e man mano che si è evoluta la nostra società, si sono create innumerevoli possibilità di crescita per ogni singola persona.

Questo significa che a seconda delle esperienze che una persona vive, vede o sente raccontare, il suo percorso di crescita la porterà a diventare diversa da tutte le altre: certo, a volte sarà simile a qualcun altro, esattamente come potrà essere completamente l’opposto di un’altra persona, ma mai esattamente uguale.

Tutto questo, signfica anche che la ricerca dell’ anima gemella è inevitabilmente più facile (a meno di possedere un’elevata consapevolezza di se stessi e quindi anche di quello che effettivamente stiamo ricercando) in quanto permette di essere a contatto con un maggior numero di tipologie di persone, aumentando quindi le possibilità di trovare tra loro quell’unica persona che è quella “giusta“.

Il secondo motivo, è che le relazioni che nascono tramite “circolo sociale” sono molto più “rilassate”.

Mi spiego meglio: la società inevitabilmente ha la sua influenza sulle relazioni interpersonali e sia chiaro che per “società” è possibile intendere anche solo le persone che sono intorno a te per strada e che non conosci.

Il Maschio, essendo psicologicamente “programmato” per dare valore alla propria virilità (essere virile infatti significa avere alte possibilità di trovare una compagna e riprodursi), quando si ritrova a voler sedurre una Donna che non conosce, magari per strada, spesso viene sopraffatto da una sensazione di ansia molto forte che nel campo viene chiamata “ansia d’approccio“, e che è dovuta al fatto che, dando molta importanza al risultato positivo (che il cervello razionalizzerebbe come una dimostrazione di virilità), la mente stessa va anche ad immaginare le possibilità negative e, non appena trovata una, la recepisce come un possibile rischio alle proprie credenze positive e quindi reagisce con una paura finalizzata all’impedire al Maschio di eseguire l’azione (in questo caso l’approccio) che potrebbe portare a quel risultato negativo.

Questo ora lo dico alle Donne che leggono: quando un Uomo viene ad approcciarti dal niente, non trattarlo male, se non ti piace rifiutalo ma non prenderlo in giro perché, nella maggior parte dei casi, per trovare il coraggio di farlo ha dovuto superare quella che, per i Maschi, è forse la paura più grande in assoluto tra tutte.

Le Donne invece, quando si ritrovano ad avere davanti un Uomo che non conoscono, tendono ad essere molto più chiuse rispetto agli altri perché, sempre da un punto di vista psicologico, il fatto stesso di essere “aperta” a tutti, potrebbe essere recepito come il dare di se stessa un’immagine come da Donna “facile“, e quindi essere vittima di giudizi negativi da parte delle altre persone: queste persone possono essere gli sconosciuti per strada, così come anche gli amici e le amiche che ha alle quali racconta che ha conosciuto un Uomo per strada e che potrebbero giudicarla negativamente.

Stavolta mi rivolgo agli Uomini: se una Donna che approcci per strada ti risponde in malo modo non dovresti mai prendertela o insultarla, ma dovresti invece capire che esiste un motivo psicologico ben specifico per cui si è comportata in quel modo.
Quando invece entrambi fanno parte di un definito circolo sociale, la pressione sulla socializzazione sentimentale è estremamente minore: il Maschio avrà il supporto degli altri esattamente come la Femmina, rendendo la situazione molto più libera dai rispettivi blocchi mentali e, quindi, molto più semplice e leggera da vivere.

Il terzo motivo, valido quasi sempre solo per i Maschi, è che avere un largo gruppo di amicizie dimostra elevate capacità sociali.

Se è vero che il Maschio inizialmente è attratto prevalentemente dall’aspetto fisico della Femmina, per una questione di “dimostrazioni genetiche di buone possibilità riproduttive” (infatti tratti come capelli lucenti, muscoli sodi, ecc… sono un’istintiva dimostrazione che un’eventuale prole ha alte possibilità di risultare forte e sana, quindi con più possibilità di sopravvivere), è vero anche che lo stesso non vale per la Donna, che istintivamente è portata a trovare attraenti ben altre caratteristiche nell’Uomo, principalmente caratteristiche caratteriali che dimostrano come lui abbia delle elevate possibilità di sopravvivere all’interno della società, e che quindi è una buona scelta come compagno.

Un Uomo che ha tanti amici quindi, per il semplice fatto di averli dimostra buone abilità sociali, risultando spesso (non sempre: la totalità non è contemplata a questo mondo) più attraente agli occhi delle Donne.

Sia ben chiaro però, se anche è vero che nella generalità delle situazioni questo è il meccanismo psicologico che viene azionato, esso non è indispensabile per trovare l’anima gemella ed anzi, ci sono alcune Donne (una minoranza) che potrebbe valutare molto stressante un rapporto con un Uomo che ha tanti amici e tante amiche a causa di insicurezze di fondo e paure che potrebbero portarla a pensare che le amiche sono una “minaccia” per lei.

Un punto su questo argomento che invece accomuna sia Maschio che Femmine è che se uno dei due non ha un ampio circolo sociale mentre l’altro si, si può creare nella persona con meno amicizie una sorta di “complesso d’inferiorità” che potrebbe portare al deterioramento del rapporto.

Questi sono i tre motivi principali per cui avere dei larghi circoli d’amicizia aiutano la vita sociale, e spero veramente che questo articolo ti sia stato d’aiuto per capire, almeno un po meglio, i meccanismi che determinano le relazioni sociali/sentimentali.

Luca Leonardi

Questo articolo è stato scritto da Luca Leonardi: Master Trainer di Seduzione, fondatore di Nuova Seduzione Naturale e votato dal web come Miglior Seduttore e Miglior Insegnante di Seduzione in Italia per l’Anno 2014.

Firma Marco Lombardo

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: 5.0/5 (1 vote cast)
Guest post - Nella propria vita sentimentale è d'aiuto avere un largo circolo di amicizie?, 5.0 out of 5 based on 1 rating

4 Replies to “Guest post – Nella propria vita sentimentale è d’aiuto avere un largo circolo di amicizie?”

  1. mai lette tante schifezze sessiste,machiste e infondate tutte assieme. La stupidaggine sulla virilità e la riproduttività l’hai inventata di sana pianta. E per favore non usare parole come “cervello”. non sai nemmeno dove si trova. non mi stupisco che abbia vinto un premio in italia.

  2. Luca Leonardi purtroppo è sparito senza lasciar traccia da fine novembre 2015 e nessuno ne sa più niente…peccato davvero perchè per me è stato un grande insegnante, il migliore! Luca torna ti prego.. -:((

Rispondi